IL REBORNING E’ ANCHE RAPPORTI UMANI FATTI DI RISPETTO E FIDUCIA!

Mi sono avvicinata al Reborning, quasi per caso, nel 2009. Mi rendo conto che in un mondo che va alla velocità della luce, in cui tutto, dalle cose materiali alle notizie, si consuma in un attimo, quel periodo mi appare oggi come lontano, un’altra epoca, un’altra era quasi geologica.
Facebook, in Italia, cominciava ad essere conosciuto, ma gli iscritti erano ancora pochi, idem Youtube. Instagram, invece, non esisteva. Andavano forte i forum ed i blog ed è lì che sono entrata in contatto con alcune Reborner americane ed ho appreso tecniche e segreti di questa splendida arte. Iniziò tutto quasi per gioco ed oggi credo di essere comunque diventata una brava Reborn Artist ed una persona migliore.

Tirando le somme, posso dire che sono felice ed orgogliosa per un altro aspetto che il Reborning ha fatto per me. Mi ha permesso di conoscere tante splendide persone; alcune dal vivo, altre via social.
Questa è una cosa bellissima. Con molte mi sento spesso al telefono, via Messenger o email, altre ho avuto la fortuna di conoscere dal vivo.

Molte mi chiedono consigli tecnici, con altre parliamo di cose di vita, come farebbero due buone amiche. Un’altra cosa che mi fa piacere è che alcune si aprono con me e mi raccontano anche cose molto private.
Questo vuol dire che una buona parte di voi ha davvero capito chi sono. Una donna semplice, dolce, sincera, di cui ci si può fidare.
Qualcuna mi dice che attraverso le Dolls che realizzo traspare il mio carattere ed i miei valori. Per me è il più bel complimento che possa ricevere.

Reborning e Bambole Reborn non rappresentano solo un’arte fatta di tecniche, mottling, rooting, colori degli occhi o dei capelli. Rappresentano anche rapporti umani fatti di rispetto e fiducia. Non ho mai venduto una mia bambola ad una persona che non la desiderasse fortemente. Anche nelle aste Ebay mi è capitato di rifiutare acquirenti che non mi ispirassero fiducia. Io sono fatta così. Da anni ripeto che tutti coloro che comprano una Reborn Doll portano a casa un pezzo dell’artista, un pezzo del suo cuore.

Fare un elenco delle tante persone che ho conosciuto in questi anni, e che porto nel cuore, è davvero difficile. Ma sono sicura che se leggeranno questo post, capiranno perfettamente che sto parlando di loro.

I tanti pensieri, le tante parole scritte, i disagi e i momenti di gioia che ci siamo confessati li porto con me. Così come gli occhi ed il cuore di chi ho avuto la fortuna di conoscere alle mie mostre (e non solo), mi rimangono dentro indelebilmente.
Una sola cosa odio: la falsità e l’invidia. Quelle non fanno parte di me e spero non facciano mai parte del Reborning e di tutte coloro che amano quest’arte.